Il sito dell'Istituto Nautico San Giorgio utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Law

Articoli

Progetti Internazionali

La scuola promuove la dimensione internazionale nell’offerta formativa, anche attraverso la partecipazione a progetti internazionali per scambi, mobilità di studenti e docenti con paesi dell’Unione Europea ed extra Europei.

Questi progetti offrono ai docenti ed agli alunni la possibilità di lavorare insieme ai colleghi e ai coetanei degli altri Paesi , di acquisire e migliorare le proprie conoscenze, di accrescere la propria capacità di lavorare in gruppo, di intraprendere attività inmcollaborazione, di utilizzare le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, di migliorare la capacità di comunicare in altre lingue.

  • Erasmus +: B.L.U.E. - Building Logistic edUcation in Europe

Il progetto B.L.U.E ha come finalità quella di promuovere Promuovere l'innovazione ed il miglioramento del sistema di istruzione e formazione ligure in ambito logistica e turismo del mare.

I partner del progetto sono:

  1. Ufficio scolastico Regionale – Liguria (CAPOFILA)
  2. Regione Liguria
  3. Arsel Liguria (Agenzia Regionale Servizi Educativi e Lavoro)
  4. Consorzio Dirbec costituito da otto scuole (Polo Europa dell'Istruzione della Liguria e la rete degli Istituti Nautici della Liguria)
  5. Associazione Magellan - Porto (Portogallo)
  6. Università - Turku (Finlandia)
  7. Lycée professionnel Germaine Poinso Chapuis - Marsiglia (Francia)
  8. Goethe Institut – (Italia-Germania)

Il progetto ha come obiettivo principale quello favorire la mobilità dei giovani nello spazio di cooperazione e si propone l'attuazione di 4 output

OUTPUT 1 – FIGURE PROFESSIONALI

Ricerca e analisi figure professionali LOGISTICA e turismo legate al mare - domanda attuale e trend futuro

OUTPUT 2 – MODELLO GOVERNANCE

Creazione modello di governance tra mondo del lavoro, Istituzioni e scuole

OUTPUT 3 – ATTIVITA' DI FORMAZIONE

A cura del Goethe Institut e rivolta a tutti i partner, formazione sul sistema duale ed in parallelo, a cura della Regione Liguria, descrizione dei modelli di alternanza presenti nei vari paesi

OUTPUT 4 – PIATTAFORMA ONLINE

Piattaforma online elaborata dalle informazioni precedenti a cura di Magellan, dove saranno incrociate domanda e offerta, col fine di favorire la mobilità

 

Il progetto MariePRO - Promoting Maritime ECVET Actions vede il nostro istituto collaborare con partner europei molto attivi nell'ambito della ricerca e dell'erogazione di formazione in ambito MET (Maritime Education and Training).

I partner coinvolti nel progetto sono:

  • Centre for Factories of the Future (UK)
  • ITTL Nautico San Giorgio (IT)
  • Mediterranean Maritime Research and Training Centre (MT)
  • University of Bremen, Institute Technology and Education (DE)
  • University of Turku, Centre for Maritime Studies (FI)

Il progetto MariePRO, co-finanziato dal programma Erasmus+ dell'Unione europea, ha come obiettivo principale l'analisi dell'applicabilità del sistema ECVET (European Credit System for Vocational Education and Training) nell'ambito della formazione marittima; il sistema ECVET prevede la condivisione di percorsi formativi tra istituzioni di diversi Paesi sulla base di un mutuo riconoscimento di crediti formativi.

Tra i principali output del progetto si segnalano un'utile analisi dei sistemi di formazione marittima dei Paesi coinvolti e una rubrica di buone pratiche ECVET già in essere.

Il prodotto più concreto è però proprio quello a carico del nostro istituto, che ha curato la progettazione di un corso sull'inquinamento marino (Example syllabus on Marine Environment Awareness Course) strutturato secondo i canoni ECVET. Ne è risultata una sorta di Model Course che comprende alcune soluzioni innovative come l'utilizzo della metodologia CLIL e il largo uso di metodologie didattiche attive come la simulazione e il role playing game.

Il corso è stato presentato dai nostri docenti durante una conferenza satellite dello European Maritime Day, tenutosi a Turku il 18 e 19 maggio 2016 ed ha riscosso un buon successo; il documento è aperto e disponibile per chiunque lo volesse consultare.

 

Nonostante lo sviluppo tecnologico , trasporti marittimi dipendono ancora fortemente dal fattore umano . Turni rigidi, poco tempo a dormire , stare lontano da casa per lunghi periodi, difficoltà a comunicare con i colleghi , la nostalgia , il senso di isolamento , sono tutticonsiderati " fattori di stress ", fattori che possono causare distrazioni e , alle estreme conseguenze , patologie reali.

Queste ragioni sono alla base dell’attenzione dei governanti internazionali che stanno lavorando per considerare lo stress come questione chiave , sia per garantire una navigazione sicura ed il per garantire il benessere dei lavoratori , sia per consigliare l'istruzione e la formazione marittima ( MET ) per costruire moduli formativi per prevenireil problema.

In questo progetto il nostro Istituto è partner con:

  1. Accademia Marina Mercantile di Genova
  2. Chalmers University of Technology (CUT) is a highly progressive university situated in Gothenburg, Svezia.
  3. The Centre for Maritime Studies (CMS) - Turku University- Finlandia
  4. PIRI REIS UNIVERSITY Turchia
  5. Maritime University of Szczecin - Polonia
  6. Klaipeda University- Lituania

Si tratta di un evento davvero significativo, che proietta il nostro Istituto in un contesto di relazioni internazionali nell’ambito della formazione marittimo nautica ed offre l’opportunità,ad numero significativo di giovani studenti e docenti di vivere un’esperienza davvero unica e straordinaria di scambio.

Il nostro Istituto ha avviato uno scambio culturale con l’Accademia Marittima di Canton (Repubblica Popolare Cinese) e, anche per questo anno scolastico, sono state organizzate due visite reciproche di delegazioni di studenti italiani e cinesi nelle rispettive città.

Tra le finalità confrontare i programmi delle discipline d’indirizzo e le metodologie didattiche per far acquisire agli allievi le competenze per l’inserimento lavorativo in ambito marittimo.

  • Partenariato Comenius: La salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio marino nel Mediterraneo tra Marsiglia e Genova : il mare per incontrarsi, conoscersi e imparare.

Presenti nelle realtà della costa marsigliese e genovese, prendendo in esame sia il contesto sociale dell’utilizzo dei natanti che le metodologie di costruzione.

La disamina del passato verrà messa a confronto con gli usi e le attività marinare locali odierne legate sia al mondo della pesca che a quello del turismo. Sulla base dell’analisi condotta si procederà alla fattibilità e al progetto di un’imbarcazione di nuova concezione che costituisce elemento di continuità con la tipologia degli scafi tradizionali e ne interpreta le prerogative funzionali rivolte a entrambi i settori della piccola pesca e del diporto.

Nella fase finale del partenariato si realizzerà il modello in scala del natante, progettato per essere esposto al pubblico nelle due città, come un contributo fattivo allo sviluppo della nautica.

Il progetto si basa sullo scambio delle reciproche conoscenze ed esperienze pregresse delle due scuole, dalle quali nasce una proposta innovativa capace di coinvolgere i giovani verso quelle attività che caratterizzano da sempre la storia e la tradizione dei due contesti mediterranei.

  • Programma LLP - Leonardo da Vinci – Azione Mobilità VETPRO “BLUELINE”

La finalità è offrire ai Responsabili della formazione/istruzione tecnica e professionale, sia iniziale sia continua, una possibilità di informazione/ formazione che abbia una ricaduta in termini di attualizzazione dei contenuti didattici, attraverso la produzione di specifiche Unità di Apprendimento;

  • favorire la creazione di sinergie, sia tra indirizzi di studio diversi ma che possono essere complementari, sia tra soggetti pubblici e privati, istituzioni, enti, associazioni, ecc., in modo da dare una risposta al forte disallineamento che attualmente esiste tra filiere formative e filiere produttive;
  • dare risposta ad una moderna concezione della professionalità che richiede, oltre al possesso delle competenze tecniche, competenze comunicative e relazionali come, per esempio, il saper collegare la propria cultura tecnico-professionale alle altre culture, il saper riflettere sulla natura del proprio lavoro, assumendo atteggiamenti responsabili, tesi al miglioramento continuo;
  • sviluppare professionalità affidabili nei confronti del territorio, dello sviluppo sostenibile dell’ambiente, luogo di vita e di lavoro , ponendosi come “ambasciatori” della cultura dell’innovazione e dell’attitudine al cambiamento.

Il “Nautico San Giorgio” svolge il ruolo di coordinamento organizzativo e gestionale con i seguenti partner:

Partner di accoglienza

  1. Académie Aix-Marseille (FR)
  2. AIVP – Le Havre (FR)
  3. Escola Europea de Short Sea Shipping – Barcelona (ES)
  4. Ziya Kalkavan Anadolu – Istanbul (TR)
  5. Vocational Lyceum Stavroupoli – Salonicco (EL)
  6. Havencentrum Lillo – Anversa (BE)

Partner Intermediari

  1. Ligurian Ports
  2. Genoa Port Center
  3. Fondazione Accademia del Mare
  4. Scuola Nazionale Trasporti e Logistica
  5. Giorgio Gori Global Transport & Logistics
  6. Associazione Agenti Raccomandatari Mediatori Marittimi
  7. Grandi Navi Veloci
  8. Contship Italia