Il sito dell'Istituto Nautico San Giorgio utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Law

Articoli

Corsi di recupero

ATTIVITA’ DI RECUPERO
 
La programmazione e gli interventi didattici dei docenti intendono riconoscere la diversità delle attitudini, degli stili di apprendimento, delle capacità dei singoli studenti: non possono dunque essere uniformi, ma vengono modulati in relazione tanto alle difficoltà degli studenti meno motivati quanto al desiderio di progresso culturale dei più capaci. Il problema del recupero è stato posto solo negli ultimi decenni, con iniziative aggiuntive alla normale attività didattica e, come tali, opzionali. Ancora oggi il recupero viene spesso considerato in tale prospettiva e non come un momento integrante del normale processo didattico, che deve prevedere gli eventuali insuccessi apprenditivi degli alunni. Come le normali attività didattiche, anche le attività di recupero debbono essere flessibili, personalizzate, a misura dei singoli alunni. Infatti l’attività di recupero , che si configura come un progetto coinvolgente l'intero Consiglio di Classe, si esplicherà mediante varie modalità:
  • rapporto diretto e individuale tra docente e discente a partire dai problemi che caratterizzeranno ogni singola situazione;
  • viluppo nello studente di un atteggiamento di fiducia sulle possibilità di inserirsi efficacemente nel processo di apprendimento (recupero motivazionale);
  • potenziamento di tecniche e abilità di studio per favorire negli studenti l’acquisizione di un metodo e rafforzare le loro abilità di base così che essi "imparino ad imparare" (recupero metodologico trasversale);
  • individuazione delle specifiche debolezze e lacune con interventi (recupero disciplinare):
  1. a carattere compensativo svolti in itinere: attività differenziate nell'ambito della lezione ordinaria o assegnazione di esercizi aggiuntivi agli studenti in difficoltà;
  2. predisposti con la modalità del recupero a sportello, anche in orario pomeridiano.
La normativa dell’autonomia(D.M. 19/7/99, n.179) permette inoltre altre opportunità per il recupero, quali:
  • iniziative di orientamento e riorientamento, connesse all’elevamento dell’obbligo scolastico;
  • articolazione flessibile del gruppo classe;
  • impiego di tecnologie multimediali aggiornate.
ATTIVITA’ DI APPROFONDIMENTO
 
La programmazione e gli interventi didattici dei docenti intendono  riconoscere la diversità delle attitudini, degli stili di apprendimento, delle capacità dei singoli studenti: non possono dunque essere uniformi, ma vengono modulati in relazione tanto alle difficoltà degli studenti meno motivati quanto al desiderio di progresso culturale dei più capaci. Le attività di approfondimento sono giudicate importanti e necessarie per qualificare ulteriormente il servizio della scuola e per corrispondere alle attese di tanti studenti. Vi concorrono diversi progetti:
  • approfondimenti disciplinari;
  • attivazione di alcuni insegnamenti integrativi facoltativi;
  • offerta di attività culturali in orario extracurricolare.